Flickr, l’annunciazione e lo stenditoio

by

di giuliomozzi

Abbiamo già visto (qui) quanto sia importante la luce – vero tramite tra il creatore e la creatura – nella scena dell’annunciazione. E abbiamo sottolineato come nell’immaginario contemporaneo – che stenta a figurarsi angeli con vestiti svolazzanti chiome boccolute e ali variopinte – la figura del messaggero sia risolta molto spesso per mezzo di pura luce (ad esempio nel Gesù di Nazareth di Zeffirelli, qui).

Basta fare un giretto in Flickr, usando la parola chiave annunciazione, e si scopre che più o meno qualunque immagine nella quale un raggio luminoso, o anche una luminosità diffusa, vada a toccare una persona in un luogo chiuso, può diventare un’annunciazione. Ma certe volte non serve nemmeno che ci sia una persona: basta un luogo chiuso (meglio se vagamente monastico) e un po’ di luce che penetra, come in questa immagine di Confused Vision:

In questa immagine di Ortica non siamo in un luogo vagamente monastico (ma siamo comunque in un luogo piuttosto severo d’aspetto; e possiamo ben immaginare che se si costruissero monasteri oggi, dentro potrebbero esserci corridoi così) e abbiamo una figura femminile. La mia impressione (per la quale non so fornire ragioni, peraltro) è che tutto si regga sui capelli biondi della donna e sul suo abbigliamento monocromo. Un abbigliamento più vario sarebbe risultato più mondano, e meno adatto a un’annunciazione.

Ma il vero capolavoro che ho trovato in Flickr è questa fotografia intitolata L’annunciazione allo stenditoio, di Viandante di notte. Dove abbiamo, se volete, il massimo di straniamento, poiché al posto di Maria abbiamo un bel maschio; ma il contesto domestico e per niente sacraleggiante ci riportano esattamente alla scena dell’annunciazione (Maria era in casa, quando Gabriele arrivò; è spesso rappresentata mentre fila, o mentre prende l’acqua al pozzo nel cortile, o mentre legge in casa: lo stenditoio, dunque ci sta tutto).

Molto meno interessante, tanto per fare un confronto con un’altra annunciazione maschile, questa immagine di Tuttamisci, dove mi par di vedere davvero un eccesso di messa in scena.

Poi, vabbè, in Filickr ci sono le Annunciazioni. Icone familiari di Gaja Scaramella: ma non sono fotografie (sono fotografie di lavori su carta, metallo ecco), sono tutt’altra cosa, e ne parleremo un’altra volta.

Tag: , , , ,

Una Risposta to “Flickr, l’annunciazione e lo stenditoio”

  1. andrea barbieri Says:

    Bellissima questa cosa che hai fatto. Non ‘scritto’ perchè non è che ‘scrivi’ e basta, ogni volta inventi una forma di scrittura che è un inno al ‘fare’. Come Munari quando componeva le pagine con forbici, colla blocchi, di testo ecc.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: